Papa Francesco, la conferenza stampa sul volo di ritorno da Panama

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land

Tv2000it

Pubblicato il 28 gen 2019

La conferenza stampa integrale di Papa Francesco sul volo di ritorno da Panama.
Annunci

La Guardia Suiza Pontificia 2018

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land

Guardia Svizzera Pontificia GSP


Pubblicato il 28 mag 2018


Presentación oficial de la Guardia Suiza Pontificia 2018

1. SERVIZIO D’ONORE

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land


Guardia Svizzera Pontificia GSP

1° Capitolo – Servizio d’Onore Come si svolge l’accoglienza delle personalità istituzionali ricevute in udienza dal Papa? A svelare tutti i dettagli del protocollo la prima puntata di ‘#1506, la Guardia Svizzera si racconta’ la serie di video clip sulla vita del Corpo che ha la missione di garantire la sicurezza del Pontefice.

1. Kapitel : „Ehrendienst“ Wie verläuft ein Empfang von wichtigen weltlichen Persönlichkeiten, die sich zu Papst Franziskus begeben? Dies offenbart das erste Kapitel der Serie #1506, die Schweizergarde stellt sich vor, mit einer Serie von Kurzfilmen, die einen Einblick hinter die Kulissen der wohl ältesten Armee der Welt gibt, die bis heute den Schutz des Heiligen Vaters gewährleistet.

1er Chapitre : Service d’honneur Comment se déroule l’accueil des personnalités institutionnelles reçues en audience par le Pape ? Pour dévoiler tous les détails du protocole, le premier chapitre de ‘#1506, la Garde Suisse se présente’, la série de clips vidéo sur la vie du Corps qui a pour mission d’assurer la sécurité du Pontife.

Guardia Svizzera Pontificia: una clip per augurare Buon Natale

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land

VATICANO

È la prima volta che la Guardia Svizzera Pontificia augura buon Natale attraverso una breve clip video pubblicata in queste ore sui propri canali social e rilanciata da Vatican News

Eugenio Bonanata -Città del Vaticano

“Un messaggio di auguri che lascia trasparire il calore umano e la cordialità che mostriamo nel servizio svolto quotidianamente in Vaticano”. Così il sergente Urs Breitenmoser a proposito della clip natalizia della Guardia Svizzera Pontificia che svela alcuni luoghi chiave del Corpo come la cucina, la sartoria, la mensa, la sala hobby. “In modo semplice – spiega – desideriamo augurare a tutti un felice e sereno Natale”.

Una serie di clip per il 2019

Il video è una sorta di backstage della vita della Guardia Svizzera Pontificia. Ed è soltanto la prima puntata di una serie di altre clip che verranno diffuse nel corso del 2019, nell’ambito di una produzione firmata da Vatican Media e Officina per la Comunicazione sotto l’egida del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede. Un percorso che ruota attorno alla pluricentenaria tradizione e alla storia del Corpo, con particolare attenzione al servizio di sicurezza reso al Papa e alla Santa Romana Chiesa.

LEGGI ANCHE

La Guardia Svizzera Pontificia punta sul video

21/12/2018

La Guardia Svizzera Pontificia punta sul video

Nuove reclute

“L’intento – precisa Breitenmoser – è di raccontarci ad un largo pubblico e soprattutto di raggiungere i giovani svizzeri in patria. Il tutto – aggiunge il sergente – alla luce delle tante sfide all’orizzonte come, ad esempio, la richiesta di una crescente presenza al seguito dei viaggi pontifici e la possibilità di aumentare gli effettivi da 110 a 135 unità”. Una dinamica che evidentemente comporta la necessità di concentrarsi sul reclutamento e la selezione di nuove reclute.

La missione 

La parola d’ordine è dunque invogliare i ragazzi. Obiettivo perseguito attraverso questa nuova collana video che punta a trasmettere un’immagine reale del Corpo e della sua prestigiosa missione. Il sergente Breitenmoser cita il costante invito di Papa Francesco a comunicare in modo più aperto ricordando il successo del film di presentazione della Guardia Svizzera pubblicato a Gennaio 2018.

La grazia di un Sombrero…

Astrofisica/Astrophysics, Astronomi Gesuiti/Jesuit Astronomers, Astronomia/Astronomy, Fisica/Physics, Geologia/Geology, Gesuiti/Jesuits, Oggetti Volanti Non Identificati (OVNI)/Unidentified Flying Objects (UFO), Osservatori Astronomici/Astronomical Observatories, Osservatorio Europeo Australe (ESO)/European Southern Observatory (ESO), Pianeti del Sistema Solare/Planets of the Solar System, Pianeti Extrasolari/Extrasolar Planets, Progetto SETI/SETI Project, Sonde Interplanetarie/Interplanetary Probes, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Storia dell'Astrofisica/History of Astrophysics, Telescopi Spaziali/Space Telescopes, Telescopio Spaziale James Webb/James Webb Space Telescope, Vita Extraterrestre/Extraterrestrial Life, Vita intelligente Extraterrestre/Extraterrestrial intelligent Life

E’ una immagine decisamente pacificante quella che ci restituisceil sito Astronomical Picture of the Day, come prima immagine del nuovo anno, ed è anche una testimonianza viva dell’immensa varietà che caratterizza le galassie sparse per l’universo.

Quella che ammirate qui sotto è la Galassia Sombrero (anche chiamata Messier 104), che rappresenta una delle galassie più grandi nel vicino ammasso della Vergine. La parte intermedia della galassia rimarrebbe nascosta a motivo della grande quantità di gas e polveri, mentre brilla nelle bande infrarosse. Questa immagine, in particolare, è realizzata come composizione di dati infrarossi del Telescopio Spaziale Spitzer con dati ottici provenienti da Hubble (in falsi colori, per una migliore visibilità).

Crediti: R. Kennicutt (Steward Obs.) et al., SSCJPLCaltechNASA

In questo modo possiamo vedere sia la parte centrale e i bordi, sia penetrare attraverso la polvere delle zone intermedie per vedere come anch’esse – pur a frequenza diversa – risplendano davvero.

Le galassie sono forse tra gli oggetti celesti più felicemente segnati da una stupenda varietà di realizzazioni, e ci aiutano a comprendere la grandissima diversità che regna nel cosmo. Non c’è regola, nel cielo, non c’è standard, c’è una naturale apertura alla più alta differenziazione, sempre con pari dignità.

Dal punto di vista scientifico, l’osservazione accurata della morfologia delle diverse galassie, ci aiuta sempre di più ad entrare nei dettagli del meccanismo di nascita e formazione di queste strutture così complesse, che spesso ospitano stelle dei tipi più diversi, in termini di composizione chimica e di età. Vi sono catalogazioni che vengono usate da tempo, ma questo nemmeno può rendere ragione esaustivamente dell’estrema varietà di quello che possiamo vedere in cielo.

Varietà che si traduce esteticamente, in inesausta bellezza.

La Guardia Svizzera Pontificia punta sul video

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land

VATICANO

Cordialità e apertura verso il prossimo, come insegna Papa Francesco. ma anche tradizione e modernità. Lo spiega nell’intervista, il sergente Urs Breitenmoser del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia

Eugenio Bonanata – Città del Vaticano

Al via una collana di brevi video clip per raccontare la vita della Guardia Svizzera Pontificia e per sostenere la selezione di nuove reclute”. Lo annuncia il sergente Urs Breitenmoser che spiega il tema della prima puntata incentrata sugli auguri di Natale.Argomenti

Argomenti

21 dicembre 2018, 14:04

La Guardia Svizzera svela i dettagli del servizio d’onore

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land

VATICANO

Come si svolge l’accoglienza delle personalità istituzionali ricevute in udienza dal Papa? A svelare tutti i dettagli del protocollo è la prima puntata di ‘#1506, la Guardia Svizzera si racconta’, la serie di video clip sulla vita del Corpo che ha la missione di garantire la sicurezza del Pontefice

Eugenio Bonanata – Città del Vaticano

Alzabandiera e picchetti d’onore. Questi i momenti forti delle esercitazioni della Guardia Svizzera Pontificia in vista dell’accoglienza di personalità istituzionali che giungono in Vaticano per l’udienza col Papa. E’ il tema al centro della prima video clip di #1506, la Guardia Svizzera si racconta la serie che vuole fornire uno spaccato reale del mondo della Guardia con l’obiettivo di stimolare l’interesse dei giovani. Lo stesso obiettivo viene perseguito attraverso il canale ufficiale Instagram, inaugurato in questi giorni, non solo per rafforzare la comunicazione in sintonia con l’account YouTube e Facebook, ma anche per fornire una narrazione certificata alla luce dei numerosi profili non ufficiali in circolazione.

Le bandiere

Realizzato da Vatican Media e Officina della Comunicazione, sotto l’egida del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, la puntata si intitola Servizio d’onore e prende le mosse da una consuetudine: issare la bandiera vaticana e quella del Paese ospite, puntualmente fornita dalla delegazione in arrivo, sulla facciata del Palazzo Apostolico che insiste sul Cortile di San Damaso. È in questo scenario che si svolge il primo saluto da parte dei rappresentati vaticani.

LEGGI ANCHE

La Guardia Svizzera Pontificia punta sul video

21/12/2018

La Guardia Svizzera Pontificia punta sul video

I picchetti

Gli onori militari sono resi da dodici guardie guidate da un sergente. Un secondo picchetto d’onore, composto da otto guardie, presenta le armi all’interno della Sala Clementina, nel Palazzo Apostolico, al passaggio del corteo che si muove verso la Biblioteca per l’udienza con il Papa. Il video si sofferma sulla preparazione nella Caserma della Guardia Svizzera Pontificia in Vaticano dove gli alabardieri compiono un gesto simbolico ‘di protezione’ e di precisione tenendo in pugno l’alabarda e portandola a sé: un segno di onore verso il prezioso servizio che a breve svolgerà nel Cortile di San Damaso. 

La preparazione

La clip mostra anche l’appello e il tragitto compiuto dall’intero gruppo di guardie, facendo notare il rallentamento del passo lungo le scale: la scala Pio IX per raggiungere il Cortile di San Damaso dal versante del Portone di Bronzo e la scala Nobile, in discesa, di ritorno dalla Sala Clementina. Il protocollo, che si ripete ogni volta allo stesso modo, è stato filmato in occasione della visita in Vaticano del presidente della Confederazione Elvetica, Alain Berset, avvenuta a novembre scorso. Dopo l’udienza con il Papa e l’incontro con il Segretario di Stato, il presidente si è recato nel quartiere della Guardia Svizzera Pontificia dove ha ringraziato per il servizio svolto al Santo Padre e per ciò che il Corpo rappresenta per la patria elvetica, scambiando qualche parola con ciascuna guardia presente.

L’anniversario

Il lancio della nuova puntata, che arriva dopo quella degli auguri natalizi e che sarà seguita da una decina di clip incentrate sulle varie attività del Corpo, avviene nel giorno del 513esimo anno di fondazione della Guardia Svizzera Pontificia. Era infatti il 22 gennaio 1506, data ricordata nel titolo della serie, quando i mercenari svizzeri arrivarono in Piazza San Pietro e furono accolti e benedetti da Papa Giulio II della Rovere – fondatore del Corpo – il quale diede inizio al prestigioso servizio reso al Pontefice e alla Santa Romana Chiesa. 

I nuovi elmi stampati in 3D

Una ricorrenza segnata da una santa Messa che verrà celebrata alle 18:00 presso il Campo Santo Teutonico in Vaticano, dove si trova la tomba delle guardie cadute nel 1527, durante il Sacco di Roma. Successivamente, un plotone attraverserà Piazza San Pietro prima di rientrare in sede. Per l’occasione, le guardie indosseranno i nuovi elmi neri in materia sintetica ASA, prodotti in Svizzera mediante una stampante 3D. Presso la Caserma è in programma un momento di convivialità alla presenza di un ospite che varierà di anno in anno. Questa è la volta del gruppo Fatebenefratelli della Farmacia Vaticana, nell’ambito di una prassi tesa a consolidare l’amicizia e la collaborazione con altre strutture della Santa Sede.

Argomenti

22 gennaio 2019, 09:00

513. anniversario della fondazione del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory

Foto © ZENIT – HSM

Presentazione degli nuovi elmi neri e serie clip – Comunicato stampa GENNAIO 22, 2019 16:58

REDAZIONEMEDIA E COMUNICAZIONE – PAPA & SANTA SEDE

In occasione del 513esimo anniversario della fondazione del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia il 22 gennaio 2019 verranno indossati i nuovi elmi, fabbricati in materia sintetica ASA con stampa in 3D.

Inoltre verrà pubblicata online la prima clip della serie “1506 – la Guardia Svizzera Pontificia si racconta” con il tema “servizio d’onore” [Vatican News].

Il 22 gennaio verrà festeggiato come da tradizione con la Celebrazione Eucaristica nella Chiesa “Santa Maria della Pietà in Campo Santo Teutonico”. Sono invitati come ospiti d’onore i religiosi dell’ordine “Fatebenefratelli”, che prestano il loro servizio presso la Farmacia Vaticana come anche presso la Direzione dei Servizi di Sanità ed Igiene.

Al termine della Santa Messa le Guardie Svizzere marceranno verso il Quartiere Svizzero, uscendo dall’Arco delle Campane attraversando cosi la Piazza di San Pietro. Questo per commemorare l’arrivo in Piazza di San Pietro dei mercenari Svizzeri il 22 gennaio 1506, anno di fondazione del Corpo.

Dopo il rientro nel Quartiere avrà luogo l’atto militare. Per la prima volta le guardie indosseranno i nuovi elmi neri in materia sintetica ASA prodotti con la stampante in 3D in Svizzera. Lo stesso giorno verrà pubblicato sui nostri canali dei social media la prima clip della serie „1506 – la Guardia Svizzera si racconta“ con il tema “servizio d’onore“. Dopo la clip di Natale che ha suscitato molto interesse la Guardia Svizzera vorrebbe trasmettere ulteriori informazioni sulla vita del Corpo. Questa prima clip mostra le Guardie Svizzere durante la preparazione di un ricevimento di un capo di stato, in questo caso l’arrivo del Presidente della Confederazione Elvetica, il Sig. Alain Berset. Così, nel corso dell’anno, la Guardia Svizzera il 20 di ogni mese con una clip su un tema specifico.

Youtube:
https://youtu.be/zl2vpROxQmE
Informazioni sulla Guardia Svizzera Pontificia: www.guardiasvizzera.va

 GENNAIO 22, 2019 16:58

MEDIA E COMUNICAZIONE – PAPA & SANTA SEDE

https://it.zenit.org/

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land
ZENIT – Italiano
  • INTERNATIONAL EDITIONS 

Iscriviti alla newsletter quotidiana di ZENIT

Nella tua e-mail tutti i giorni le più importanti notizie dalla Chiesa e dal mondo

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione

Dona Adesso

Tweet del Papa

Papa Francesco Follow

Pontifex_it

Papa Francesco@Pontifex_it·23h

La mitezza e la tenerezza: queste virtù umane sembrano piccole, ma sono capaci di superare i conflitti più difficili.

Reply on Twitter Retweet on Twitter 882 Like on Twitter 4698Twitter

Pontifex_it

Papa Francesco@Pontifex_it·28 Jan

Rendo grazie a Dio per averci dato la possibilità di condividere questi giorni e vivere nuovamente questa GMG. Grazie a tutte le persone che ci hanno sostenuto con la loro preghiera e che hanno collaborato col loro impegno e il loro lavoro!

 #Panama2019 Reply on Twitter Retweet on Twitter 400Like on Twitter 3111Twitter

Pontifex_it

Papa Francesco@Pontifex_it·27 Jan

Andate e testimoniate quello che avete visto e udito, non con tante parole ma con gesti semplici e quotidiani. Non so se ci sarò alla prossima GMG, ma Pietro sicuramente ci sarà e vi confermerà nella fede.

 #Panama2019 Reply on Twitter Retweet on Twitter 620 Like on Twitter 4095TwitterLoad More…

Il Video del Papa

https://www.youtube.com/channel/UCQsWMZxPnEGA-fkDhxocyxA/videos

Calendario

MTWTFSS
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
« Dec

Santa Marta: “No a preti rigidi e mondani. Quelli con mantelli e gioielli scadono nel ridicolo”

Nella Messa mattutina, il Papa ricorda la missione di ogni prete: “Mediatore tra Dio e gli uomini, non funzionario che non si sporca le mani”

Kiko Argüello: “Il mio libro, un testamento spirituale. Carmen, insostituibile…”

L’iniziatore del Cammino Neocatecumenale presenta il nuovo volume “Annotazioni” che raccoglie riflessioni, preghiere, poesie dal 1988 al 2014 e racconta della prossima missione di evangelizzazione in tutto il mondo

The first Advent homily for 2015 was preached by Fr Raniero Cantalamessa

Cantalamessa: “Attenti alla tentazione di ‘dare consigli’ allo Spirito Santo”

La seconda predica d’Avvento si sofferma sul discernimento e spiega in cosa consiste il vero “esame di coscienza”: non la semplice esposizione dei propri peccati ma il lasciarsi ‘scrutare’ da Dio

Mom

La priorità della famiglia e il DDL Cirinnà

Il parlamento si trova di fronte ad un voto di coscienza: se la verità diventa una questione di “maggioranza”, si va verso l’oscuramento della ragione

Cantalamessa: “Lo Spirito Santo è l’Amore, non un parente povero nella Trinità”

Nella prima predica d’Avvento, il cappuccino, a partire dalla “teologia del terzo articolo”, riflette sulla terza persona della Trinità: “la meno conosciuta e amata, nonostante sia l’Amore in persona”

Argomenti

abortoafricaamerica latinabambinicardinalichiesa cattolicaconferenza episcopalecristianifamigliafamiglieFeature1Feature2Feature3fedeformazionegesu cristogiovanigioventulibrimariamedio orientemeditazionemessamovimenti pro-vitamusicamusulmanipacepapapapa francescopapipersecuzione religiosapoliticapreghierasacerdotisacra scritturasanta sedesanti e beatispiritualitaterrorismotestimonianzauniversitavangelovescovivitaWeekly

https://it.zenit.org/

Città del Vaticano/Vatican City, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Cristianesimo/Christianity, Custodia di Terra Santa/Custody of the Holy Land, Gesuiti/Jesuits, Papa Francesco/Pope Francis, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Terra Santa/Holy Land
ZENIT – Italiano