Across the Universe: Father’s Day

Astrofisica/Astrophysics, Astronomi Gesuiti/Jesuit Astronomers, Astronomia/Astronomy, Brother Guy Joseph Consolmagno SJ, Città del Vaticano/Vatican City, Collaborazione Specola Vaticana/Vatican Observatory Collaboration, Compagnia di Gesù/Society of Jesus, Consorzio del Telescopio dell'Orizzonte degli Eventi/Event Horizon Telescope Consortium (EHTC), Cristianesimo/Christianity, Father David Brown SJ, Father Gabriele Gionti SJ, Father George V. Coyne SJ - Director of the Vatican Observatory (1978 - 2006), Father Josè Gabriel Funes SJ, Fisica/Physics, Fratello Guy Joseph Consolmagno SJ, Geologia/Geology, Gesuiti/Jesuits, Grande Schieramento Millimetrico di Antenne Radio in Atacama/Atacama Large Millimeter Array (ALMA), Intelligenza Artificiale/Artificial Intelligence, Matematica/Mathematics, Oggetti Volanti Non Identificati (OVNI)/Unidentified Flying Objects (UFO), Osservatori Astronomici Australiani/Australian Astronomical Observatories, Osservatori Astronomici/Astronomical Observatories, Osservatorio Australe Europeo (ESO)/European Southern Observatory (ESO), Osservatorio di Antenne Radio di un Chilometro Quadrato/Square Kilometre Array Observatory (SKAO), Padre David Brown SJ, Padre Gabriele Gionti SJ, Padre George V. Coyne SJ - Direttore della Specola Vaticana (1978 - 2006), Padre Josè Gabriel Funes SJ, Papa Francesco/Pope Francis, Pianeti del Sistema Solare/Planets of the Solar System, Pianeti Extrasolari/Extrasolar Planets, Progetto SETI/SETI Project, Sonde Interplanetarie/Interplanetary Probes, Specola Vaticana/Vatican Observatory, Storia dell'Astrofisica/History of Astrophysics, Telescopi Spaziali/Space Telescopes, Telescopio dell'Orizzonte degli Eventi/Event Horizon Telescope (EHT), Telescopio Sferico con Apertura di Cinquecento Metri/Five Hundred Meter Aperture Spherical Telescope (FAST), Telescopio Spaziale James Webb/James Webb Space Telescope, Unione Astronomica Internazionale/International Astronomical Union (IAU), Vita Extraterrestre/Extraterrestrial Life, Vita intelligente Extraterrestre/Extraterrestrial intelligent Life
avatar

13 giugno 2019

Br. Guy Consolmagno

Questa voce è la parte 184 di 184 nella serie Across the Universe

Questa colonna di The Tablet è stata pubblicata per la prima volta nel giugno 2018

Gli studenti della scuola estiva biennale dell’osservatorio vaticano (argomento dell’anno 2018, variabilità stellare nell’epoca delle grandi indagini) sono stati ricevuti da Papa Francesco in un’udienza privata il 14 giugno 2018. Presentandoli, ho detto al Papa che insieme a quattro settimane di pesante astrofisica, la nostra scuola include anche lezioni speciali per riflettere non solo su ciò che stiamo studiando, ma sul perché lo studiamo.

Questa foto è stata scattata al nostro pubblico con la scuola estiva nel 2018 … quello che mi stava dicendo, è nell’ultimo paragrafo.

“Perché il Vaticano ha un Osservatorio?” Quella domanda comune è quella più grande, perché qualcuno fa l’astronomia. Contrariamente a quanto predica la nostra cultura, l’astronomia non ti rende ricco, potente o sexy. (Forse è per questo che i miei voti da gesuita di povertà, castità e obbedienza mi sono sembrati così naturali). Ciò che l’astronomia fa, tuttavia, è darvi lo spazio per contemplare domande più grandi di “cosa c’è per pranzo?”

Fare scienza è un modo per diventare intimi con la creazione, e quindi con il Creatore. L’impulso a conoscere la verità sopra ogni altra cosa è comune a tutti gli scienziati, anche a quelli che non riconoscono che la loro devozione alla verità è una devozione a Dio. Per me è un atto di preghiera. 

Ma c’è un livello più profondo alla domanda. Perché ogni singola persona sceglie di diventare un astronomo? Intervistando ognuno dei nostri 25 studenti delle scuole estive, ho scoperto che indipendentemente dalla cultura o dalla nazione da cui provengono, un tema comune è il ruolo che le nostre famiglie svolgono nelle nostre vocazioni. 

Certamente nel mio caso, non era tanto “Padre nostro” quanto mio padre. Mio padre avrebbe descritto la sua infanzia distesa sul tetto del garage dietro la sua casa nella periferia di Boston, osservando le stelle e aspettando di vedere se qualcuno “cadeva”. Vedendo gli zeppelin volare sopra la sua testa, sognava di essere un pilota. Invece, la sua cattiva vista e le più alte abilità matematiche gli valsero un posto come navigatore negli Stati Uniti Air Air Corps … dove gli insegnarono le stelle per la navigazione.

Guidò uno squadrone di B-17 verso le Hawaii per cercare la flotta giapponese prima della Battaglia di Midway, e poi come parte del 306 ° Gruppo di Bombardieri fu tra i primi volantini americani ad arrivare in Gran Bretagna alla fine del 1942. Nell’aprile 1943 egli Sono stati abbattuti sul Belgio e spediti a Stalag Luft III. Lì, la sua mente agile era pronta a non risolvere problemi astronomici, ma a scrivere lettere a casa che corteggiavano contemporaneamente una certa dolce ragazza irlandese-americana a New York e contenevano anche messaggi in codice di intelligence militare.

Dopo la guerra, le sue capacità di scrittura gli procurarono un lavoro come giornalista. Da lui ho imparato la scrittura e la narrazione … e i nomi delle stelle più luminose. Nel frattempo, il suo lavoro ha pagato la mia formazione in scienze planetarie al MIT. Anni dopo, scrivendo queste colonne scientifiche per The Tablet , gli scrivevo sempre il mio ultimo lavoro per i suoi commenti prima di inviarlo. (Ha ottenuto il suo primo computer di casa alla fine degli anni ’70 ed era uno dei primi utenti di Internet.) Una volta, quando gli è stata chiesta una recensione per un libro che aveva comprato online, ha risposto, “Sono lieto di accontentarlo, perché è un ottimo libro; e perché è curato da mio figlio. Mi è costato $ 26 da Amazon. E l’insegnamento di Guy al MIT. “L’aveva comprato prima che potessi mandargli una copia. Ha spiegato, “Quando ho passato novanta, ho smesso di aspettare per le cose.”

Alla nostra udienza del 14 giugno, Papa Francesco ha parlato in privato per offrirmi le sue condoglianze personali … mio padre, Joseph Edwin Consolmagno, è morto l’11 giugno 2018. Aveva 100 anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...